SCRIPTUMSLAM

Sullo sfondo accade di tutto di Valentina Gaglione

Archivi per il mese di “marzo, 2013”

In-ca-pa-ci-tà

Si disputa
di crocifissi
opportuni, inopportuni
Mentre dietro ai sudari
antiche vicende di umiliazioni
si consumano
nell’eredità continua dei “No”

Oh amica, non sono solo tue
le negazioni di fiori
dal gambo matriarcale
sostituiti da curve prive di grembo.

Curve
nel corpo,
nei pensieri,
per le strade,
Curve!
In cui s’intriga e si perde
il mondo,
perchè lui vuole così.

Nei film risultiamo
dive, ninfe, sante ed eroine
invece siamo donne, donne, donne
A lui suoniamo come danno, danno, danno
A lui appariamo felini dagli artigli affilati
sul piede di guerra
ma è solo rabbia in cerca d’una via d’uscita

E si allontana, lui si allontana
si allontana
quando più le lacrime
lo chiamano in aiuto
e si allontana
con il viso trito e ritrito di chi non ha capito
si allontana
con le mani che fino a notte
ti hanno amata
si allontana

Lo scherno
annulla gli occhi
un dì limpidamente assorti
in giardini
di rinascita perenne

Al bancone dei sentimenti
non ci sono più svendite
e svenanti conseguenze d’insuccesso

E’ vuota la brocca della comprensione
e soffoca di mancamento
che fa morire d’arsura
nella non esistenza di un gusto simile

E lentamente si diventa assente
E lentamente si diventa esente
d’amore, di gioia, di vita

Come nomadi
dovremmo portare
altrove
l’amore,
i piedi,
i capelli
ma rimaniamo
per incapacità
e ne contiamo le pesanti sillabe

In ca pa ci tà!

Caratteri di piombo di un antico tipografo
a cui lasciamo scrivere
il nostro destino.

Valentina Gaglione

Tutti i diritti riservati©

Photo:Feminine Grace: Mark Pillai

e2566a4478b52b472e0d94ad2778d7462f3ecb55_m

Me su “Ilustrati”, la rivista ed. Logos. L’avreste mai detto? Ma si dai!

Me su "Ilustrati", la rivista ed. Logos. L'avreste mai detto? Ma si dai!.

Me su “Ilustrati”, la rivista ed. Logos. L’avreste mai detto? Ma si dai!

E sono felice perchè per la seconda volta, la rubrica poetica della rivista Illustrati, sceglie e pubblica una mia poesia. Mentre a novembre era stata scelta “Di foglie ed altro…in precipitare lento” pezzo performativo che fa anche parte della compilation LeitMotiv 13, per marzo è stato scelto “Il mostro è l’opposto”.

Lietissima di stare tra grandi illustratori e tra poeti geniali come Vera D’Atri, Ugo Rapezzi e Silvio Perfetti.

I MOSTRI MONSTERS
ILLUSTRATI marzo 2013

sfogliabile e scaricabile gratuitamente
la versione cartacea nelle librerie che la distribuiscono abitualmente.

Qui i link della rivista di novembre e marzo

http://www.logosedizioni.it/rivista.php?numero=novembre_2012

cover_rivista_novembre_2012

http://www.logosedizioni.it/rivista.php?numero=marzo_2013

i%20mostri

Dico-Tomie

E’ stupendo il pakistano che fa bottega sotto casa

Indossa un berretto di lana blu con al centro la bandierina dell’Italia e le stellette gialle

Tifa Italia o sente freddo?

Sente freddo, sono certa

Il punto è che quando si ha freddo

o caldo

o che so io, quando si sta male o bene

non vai mica a pensare cosa ci metti sulla testa

l’importante è il risultato

La fede calcistica vale ancora qualcosa

il contrario di quella alla bandiera o alla patria

E non so quale delle due sopprimere

Sparerei ad entrambe se potessi,

ma poi anche no

che tanto siamo ugualmente ciò che siamo

Chi è buono rimane tale e chi è cattivo anche.

Ancora dicotomie sul pianeta terra!

Valentina Gaglione

Tutti i diritti riservati©

Si cerca

Si cerca.

Si cerca

Si cerca
un segno,
corroso intonaco,
tra muri graffiati,
o merci esposte.
Indice di scelte
da condurre in fondo
nel girotondo d’una testa,
nella vertigine della confusione.

Si cerca.
un segno
tra le impronte del presente,
la sfacciata limpidezza di certa acqua
insinuata
nelle unte profondità dei pensieri.

Le “x” su cui posarsi sono troppe
Le “x” su cui riposarsi sono troppo poche

I punti cardinali
gemono
un uomo senza centro.

Valentina Gaglione

Tutti i diritti riservati©

Visual: Fabio D’Angelo

si cerca--face

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: