SCRIPTUMSLAM

Sullo sfondo accade di tutto di Valentina Gaglione

Al centro: la delizia

Dannata fu l’erba,
di fuoco avvizzita
finché varchi di tempo
alle origini, condussero.
Dai profumi speziati
risalimmo le paludi dell’anima.
Osservammo lo scampato pericolo
nell’ammasso di lucciole al sole.
E in mezzo si scorse
l’androgino giardino
deformare silenzi in voluttà circolari,
al fiorire d’ogni prelibata bacca.
Stesi come luna gli amanti,
di vita e fragile carne,
si fecero ampolla e con essi
ibridi fiori e cristalli
di spigoli tondi.
Aedi, cantavano
e fianchi senza età
intorno danzavano.
Delizia fu premersi
in libido celeste,
elisir di ancestrali carezze
che su fonti di vino annegammo,
inchinati, bestie tra bestie.
E concesso ci fu senza remora
di osservare fauci di lupi
ricevendo in dono occhi notturni.
Poi l’acero cantò al ciliegio,
le parole non andarono via,
e la storia,
dal seme alla foglia,
capimmo.

Valentina Gaglione

Tutti i diritti riservati

1280px-GardenED_edit1

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: