SCRIPTUMSLAM

Sullo sfondo accade di tutto di Valentina Gaglione

Archivio per il tag “gaglione”

Barche di carta

Barche di carta.

Annunci

Barche di carta

Barche di carta,
disarmano l’uomo rigido.
Quando ne scorge una
egli ripone l’ordine mentale,
l’espressione canuta,
e ritorna infante
lungo il fiume.

Barche di carta,
passaggio d’una figlia
in qualunque luogo della terra
e tu padre
ne riconosci la mano
la piega del foglio
nel risvolto della vela.
Mentre la vedi ancora
lì, discola
sulle ginocchia.

Barche di carta,
per te amore,
ricami di mani
che placano l’ansia.

                                                                                                                                                           tutti i diritti riservati Valentina Gaglione

 

Immagine

 

“Illusion my religion. P.O.P. poetry”.

“Illusion my religion. P.O.P. poetry”..

Stasi

Stasi.

Stasi

Stasi
Il suono che giace del tuo ha bisogno.
L’ardire mi è mancato
d’accendere una candela
e in quella luce sognarti
o in penombre docili,
nelle notti d’inverno,
a spiare il bambino che in me voleva essere.
Ho maltrattato lo spirito
sfogliando i giorni con pigrizia
nel rigore grigio di una discesa
che non ti ricorda affatto.
Ho scartato la sana malizia per inezia
o perché ligio alla giustizia.
E sono qui comunque
a tradire il sentore che tutto muove.
(L’amore)
Tutti i diritti riservati©
sssa

“Illusion my religion P.O.P poetry”

Una raccolta poetica illustrata da Fabio D’Angelo, testi Valentina Gaglione, prefazione di Francesca Del Moro, postfazione di Martina Campi. Il libro è scaricabile gratuitamente come e-book, basta cliccare il tasto share e troverete anche quello del download.

http://issuu.com/dissonanze/docs/b

Illusion my religion

Arte
illusione perfetta
di certi semi
piantati millenni di colori fa.
… Forza appassionata
accarezza corpi
stremati di fatica,
storditi dalla norma.
Rami-braccia
accolgono
nell’estasi di una sonata,
di un dipinto,
di un concetto.

Noi viviamo l’illusione
che scompiglia e ricompone,
attimi di tensione
genesi delle migliori stanze umane
Esistiamo ed esitiamo
sull’accordatura di un suono,
la pastosità d’una tinta,
sull’accoppiamento amoroso tra parole.
Noi preghiamo l’illusione perfetta
Noi viviamo l’illusione perfetta
Cura per l’aridità del mondo
i nostri soffi sulla terra folle,
più folle di Michelangelo.

Inutili le cose strette in petto
sulla difensiva
Non servono
di fronte alla bellezza
Esci da questa dura pietra e parla
Esci dal pensiero unico e ri-balla
E i canali non saranno più televisivi
ma interiori e sensitivi.

Noi siamo vivai dell’anima.
Viviamo illusioni perfette
le preferiamo
a realtà imperfette.

“Se leggi,
qualcuno ha scritto per te
Se ascolti,
qualcuno ha suonato per te
Se osservi,
qualcuno ha modellato per te”

Valentina Gaglione

Tutti i diritti riservati©

Illustrazione: Fabio D’Angelo

874390f

Urgenza d’accordi

Incontro,

parola,

sintesi,

emozioni propedeutiche,

urgenza d’accordi.

 

Si slancia l’immaginario.

Desiderio sudato 

di strisciare il corpo su nobili ispirazioni,

su anche e i fianchi ruvidi.

Non c’è più rumore tra la gente

né crepitio tra gli oggetti,

solo io sento la differenza tra un’onda e l’altra.

Ed è li che sai raggiungermi

in quell’altrove.

Valentina Gaglione

Tutti i diritti riservati©

Image

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: