SCRIPTUMSLAM

Sullo sfondo accade di tutto di Valentina Gaglione

Archivio per il tag “poesia visiva”

Illusion my religion P.O.P poetry, raccolta poetica fuori dalle righe

Illusion my religion P.O.P poetry, raccolta poetica fuori dalle righe.

“Illusion my religion. P.O.P. poetry”.

“Illusion my religion. P.O.P. poetry”..

“Illusion my religion. P.O.P. poetry”.

“Illusion my religion. P.O.P. poetry”. Testi di Valentina Gaglione, illustrazioni di Fabio D’Angelo. Prefazione: Francesca Del Moro, postfazione: Martina Campi.  Il libro è il risultato di quattro anni di collaborazioni, magnifiche e immaginifiche, con Fabio D’Angelo, percorso non sempre semplice perché a distanza. Tale distanza non ci ha comunque fermati, e poiché il lavoro si presenta quasi come un “libro-oggetto”, non ci fermeremo neanche all’idea di renderlo, un giorno, cartaceo. Mai come questi tempi abbiamo avuto bisogno di sognare e pregare, noi alziamo gli occhi all’Arte, la nostra “Religione”, quella che continua ad ossigenare corpo, mente e spirito di tanti.  Saremo ben lieti di trovare un folto seguito alle nostre spalle. Dunque ben venuti a tutti coloro che vorranno scaricare il libro on line (presto vi faremo avere il link) e perché no, benvenuti soprattutto a chi temerario come noi volesse offrirci un’offerta di pubblicazione.
Ringrazio di vero cuore: Francesca Del Moro e Martina Campi, per essersi immedesimate nel nostro lavoro e per aver scritto cose bellissime in proposito. Ma le ringrazio principalmente per avermi dato, ancora una volta la conferma che le Arti camminano assieme, si fondono e creano la meraviglia. Più o meno come avviene per le vite delle persone.
Scaricalo gratuitamente a questo link e se puoi aiutaci a trovare un editore!
fronte copia
Scaricarlo è semplice e gratuito, ecco le istruzioni
pop

“Illusion my religion P.O.P poetry”

“Illusion my religion P.O.P poetry”.

Tutto questo non ha titolo

Tutto questo non ha titolo.

Lunatica-mente

morti i milioni di pensieri sulla luna già scolpiti

della luna non si scrive

ma si vive.

Siamo licantropi

Siamo lunatici

stesi dalla vicinanza della luna

ma viviamo la dimenticanza dei palazzi

nell’oscura botte dei supplizi.

La bellezza è nel pensiero

di riscoprire forze in cielo,

la luna e i suoi effetti

su me

su te

sulla bocca che non smette di parlare

sui capelli irsuti come creste d’onda in alto mare

Della luna non si scrive

ma si vive.

Valentina Gaglione

Tutti i diritti riservati©

 

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: